EQUIVALENTE.IT è anche su Facebook,
clicca Mi piace qua sotto!

Benvenuti su Equivalente.it, il portale sui farmaci generici dedicato
alle famiglie e a chi è attento ai temi di salute e risparmio.

Qui potete trovare tutte le informazioni sui farmaci equivalenti,
medicinali generici, patologie, automedicazione e news sulla salute.

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

DOLORE

NOME PRINCIPIO ATTIVO: NAPROXENE

Farmaco essenziale di classe A, erogato gratuitamente al cittadino, nei casi previsti dalla nota 66 dell'AIFA
Ricetta medica obbligatoria
Capsule 550 mg

A che cosa serve

Trattamento del dolore e dell'infiammazione associati ad artrite reumatoide, spondilite anchilosante, artrosi, reumatismo extra-articolare, gotta, disturbi muscolo-scheletrici di natura infiammatoria o traumatica, patologie e interventi odontoiatrici e otorinolaringoiatrici, dismenorrea; gestione del dolore post-operatorio.

Quanto ne serve

La posologia media negli adulti è di una bustina da 80 mg, 3 volte al giorno. Nei bambini tra 6 e 14 anni la dose va dimezzata: 40 mg (mezza bustina), 3 volte al giorno. Negli anziani, il dosaggio adeguato deve essere definito dal medico in base alle caratteristiche del paziente.
La terapia deve essere breve (non più di 5-7 giorni).

Come e quando si prende

Si assume con un po' d'acqua, durante i pasti.

Effetti indesiderati, controindicazioni, interazioni

Naproxene è un antinfiammatorio-analgesico efficace e abbastanza ben tollerato, ma come tutti i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) può creare problemi allo stomaco, favorendo la comparsa di bruciore e irritazioni e aumentando il rischio ulcere e sanguinamenti nei soggetti sensibili o predisposti a svilupparli e in chi soffre di patologie gastrointestinali (negli ultimi tre casi l'uso è controindicato).

In soggetti sani e non specificamente intolleranti, per prevenire i possibili fastidi è utile assumere il farmaco dopo i pasti, rispettando i dosaggi consigliati dal medico.

Salvo diversa indicazione medica, Naproxene non va assunto insieme ad Acido acetilsalicilico, Nimesulide o altri Fans poiché la combinazione degli effetti collaterali di questi farmaci amplifica il rischio di danneggiare le pareti dello stomaco.

Come gli altri FANS, Naproxene va utilizzato con cautela negli anziani (soprattutto se già in terapia con altri farmaci), nei soggetti con allergia nota a FANS e Acido acetilsalicilico e in chi presenta alterazioni della funzionalità di fegato o reni. Inoltre, è controindicato in presenza di scompenso cardiaco e ipertensione severi, in gravidanza (specie nel terzo trimestre) e durante l'allattamento.

Naproxene può indurre una lieve sonnolenza e/o vertigini che possono interferire con la capacità di guidare o di utilizzare macchinari pericolosi.

Non assumere alcolici durante la terapia.

I FANS possono interferire con numerosi farmaci. Per evitare inconvenienti è fondamentale segnalare al medico tutti i medicinali da prescrizione e da banco (OTC), i prodotti fitoterapici e gli integratori che si stanno assumendo o che si vorrebbe utilizzare.

Naproxene può ridurre l'efficacia dei dispositivi anticoncezionali intrauterini.

A cura di ELSEVIER. Scheda aggiornata al 10.05.2011

Cerca il principio attivo

Iscriviti alla newsletter

iscrivimi
toglimi
Registrandoti alla nostra newsletter riceverai periodicamente notizie sui farmaci equivalenti e sulla salute in genere.

Contenuti a cura di:

HPS | Health Publishing and Services

Contenuti generali a cura di Assogenerici. Per i dettagli, consultare le singole sezioni.

I contenuti di questo sito non sostituiscono in alcun caso il parere del medico e non costituiscono in alcun modo una visita medica a distanza.
Queste informazioni non sono da considerarsi come consulto, visita o diagnosi formulata dal medico.