EQUIVALENTE.IT è anche su Facebook,
clicca Mi piace qua sotto!

Benvenuti su Equivalente.it, il portale sui farmaci generici dedicato
alle famiglie e a chi è attento ai temi di salute e risparmio.

Qui potete trovare tutte le informazioni sui farmaci equivalenti,
medicinali generici, patologie, automedicazione e news sulla salute.

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

TOSSE

NOME PRINCIPIO ATTIVO: CARBOCISTEINA

Farmaco C/SOP, liberamente acquistabile senza ricetta medica con supporto alla scelta e all’impiego da parte del farmacista
Sciroppo da 50 mg/ml

A che cosa serve

Trattamento coadiuvante delle malattie broncopolmonari acute e croniche associate ad alterazioni delle secrezioni (azione mucolitica e fluidificante).

Quanto ne serve

Negli adulti, la posologia abituale dello sciroppo da 50 mg/ml corrisponde a 2-3 cucchiai al giorno. Il dosaggio può essere aumentato se il medico lo ritiene opportuno.

Come e quando si prende

Lo sciroppo può essere assunto in qualunque momento della giornata. Tuttavia, è preferibile evitarne l’uso nelle ore serali poiché la sua azione fluidificante e mucolitica può aumentare la frequenza della tosse, necessaria per l’escrezione del muco, ostacolando il riposo.

Effetti indesiderati, controindicazioni, interazioni

Lo sciroppo alla Carbocisteina è un rimedio efficace, in grado di migliorare l’eliminazione delle secrezioni mucose dall’albero respiratorio fin dalle prime assunzioni. In genere è molto ben tollerato. I possibili effetti collaterali sono lievi e limitati a vertigini e disturbi gastrointestinali (mal di stomaco, nausea, diarrea).

L’impiego è controindicato nei soggetti ipersensibili alla Carbocisteina e in chi soffre di ulcera gastro-duodenale.

L’uso in gravidanza e durante l’allattamento è ammesso, ma dovrebbe preferibilmente avvenire sotto controllo medico.

I soggetti con diabete o intolleranza ai carboidrati devono tenere conto del fatto che il preparato contiene saccarosio (7 g alla dose massima consentita).

Il preparato non interagisce con altri farmaci e può, quindi, essere impiegato tranquillamente nell’ambito di terapie combinate per la stessa malattia respiratoria o in concomitanza con trattamenti contro patologie diverse. Tuttavia, per evitare inconvenienti i pazienti che già assumono altri farmaci dovrebbero segnalare al medico l’intenzione di assumere lo sciroppo.

Lo sciroppo va conservato a una temperatura non superiore a 25°C.

A cura di ELSEVIER. Scheda aggiornata al 17.05.2010

Cerca il principio attivo

Iscriviti alla newsletter

iscrivimi
toglimi
Registrandoti alla nostra newsletter riceverai periodicamente notizie sui farmaci equivalenti e sulla salute in genere.

Contenuti a cura di:

lo staff medico di equivalente.it

Elsevier

Contenuti generali a cura di Assogenerici. Per i dettagli, consultare le singole sezioni.

I contenuti di questo sito non sostituiscono in alcun caso il parere del medico e non costituiscono in alcun modo una visita medica a distanza.
Queste informazioni non sono da considerarsi come consulto, visita o diagnosi formulata dal medico.